Innaffiare le piante

Innaffia le tue piante correttamente 

 

La maggior parte dei amanti delle piante tende a inzupparle parecchio, vero?

 

 

Dopo aver ascoltato diversi amici delle piante, e' venuto fuori che in genere si tende a inzuppare le verdi amiche credendo di migliorare la loro vita. 

Immagino sarai sorpreso di sapere che non e' assolutamente cosi' per tutte le piante. 

Continua a leggere per conoscere alcuni consigli utili che io stessa applico alle mie piante da interno!

 

Capisci le tue piante

 

Il modo piu' semplice per scoprire se la tua pianta ha bisogno di ulteriore idratazione non richiede strumenti aggiuntivi. Solleva il vaso per avere un'idea approssimativa del suo peso. Se lo senti un po 'leggero, ha bisogno di acqua, troppo pesante, forse l’hai bagnato eccessivamente. E' importante ricordare che e' meglio lasciare le piante leggermente asciutte piuttosto che leggermente bagnate.

 

Conosci la ‘prova stecchino’? 

Se vuoi capire se la tua pianta e' troppo umida, infila uno stuzzicadenti per 3/4 cm nel terreno.

Se il terreno si attacca allo stuzzicadenti, significa che e' umido.

 

Quando innaffiare

 

Durante i mesi invernali, le piante vanno in letargo, e in genere necessitato di poche annaffiature al mese. 

Dovresti fare riferimento alle istruzioni fornite dal veditore con la tua pianta perche' ogni varieta' di pianta ha requisiti diversi, ma anche prestare attenzione al clima domestico in quale la collocherai.  Alcuni tipi di piante da interno richiedono molta piu' acqua, mentre le piante di facile manutenzione possono sopravvivere per un periodo piu' lungo senza bisogno di umidita'.

 

Il modo migliore per annaffiare le tue piante

 

Il consiglio migliore per annaffiare le tue piante e' annaffiare dal basso. Molti tendono ad annaffiare dall'alto, anche se probabilmente questo non danneggia le piante,  puo' portare a macchie scure sulle foglie ed e' un modo molto meno efficiente di nutrire le piante da interno. 

Ci sono due modi principali per farlo:

 

1 Metti un po' d'acqua nel sottovaso e posiziona la pianta sopra per diverse ore. Questo metodo e' preferito dai professionisti ed e' un ottimo modo per regolare l'umidita'.

 

2 Immergi le tue piante - Riempi il lavandino o la vasca da bagno con un paio di centimetri d'acqua. Metti delicatamente le tue piante all'interno e lasciale a bagno per un paio d'ore. Puoi utilizzare questo metodo per innaffiare piu' piante contemporaneamente, quindi e' una misura di risparmio del tempo. 

 

Manutenzione giornaliera

 

Acquistare un nebulizzatore  (come questo qui) e nebulizzare leggermente una o due volte al giorno e' generalmente benefico per la salute delle piante da interno. Ricorda che stiamo cercando di riprodurre l'ambiente naturale per queste piante che richiede umidita' e nebulizzazione.

 

Cactus e piante grasse

 

Cactus e piante grasse o succulente hanno requisiti molto diversi da altre varieta' di piante verdi.

Il terreno dovrebbe essere sempre asciutto e l'irrigazione dovrebbe avvenire solo una volta al mese al massimo.

 

 

Pillole extra 

 

- Per coloro che sono smemorati, un vaso per piante con un sistema di irrigazione autonomo può essere la risposta a tutte le preghiere.

- Usa i ciottoli di argilla come un modo semplice e veloce per aiutare le tue piante a trattenere l'umidità. Uno strato di ciottoli posto sopra il terreno impedisce che tanta acqua evapori dal vaso.

 

Anche se questa guida dovrebbe aiutarti a diventare un esperto di irrigazione, ci saranno momenti in cui dare alle tue piante la miglior vita possibile potrebbe sembrare una lotta.

Non dimenticare che puoi sempre metterti in contatto con me! 

<3

 

Verde Oliva


  • shop